Pontificia Università Francescana in Roma

Carissimi fratelli, il Signore vi dia pace!
Desideriamo condividere con tutti voi un progetto che sta prendendo avvio, quello della nuova Pontificia Università Francescana in Roma.

Nasce da un cammino che da tempo, noi Ministri generali del I° Ordine, abbiamo intrapreso, ascoltando lo Spirito che ci dice come in questi tempi di divisione e frammentazione siamo chiamati a fare emergere la nostra identità unitaria dovuta al nostro essere figli di s. Francesco, eredi della sua esperienza e intuizione di vita evangelica. Per quanto la storia e le diverse sensibilità e accentuazioni carismatiche ci abbiano divisi, siamo consapevoli che l’Ordine, nato dall’intuizione di san Francesco, è uno e che l’unità nella diversità è la vocazione a cui siamo chiamati, per essere segno eloquente nella storia della presenza e dell’azione del Dio-Comunione di Persone. 

Rileggendo la storia che ci sta alle spalle non possiamo negare che interpretazioni e percorsi possono anche averci divisi: ma è una storia che alla luce dei segni dei tempi a noi dati, sentiamo essere stata anche ricchezza nella diversità interpretativa. E non sono mancati, poi, comuni percorsi condivisi nella riflessione teologica e spirituale, nel riconoscere il primato dell’amore nel rivelarsi di Dio e nella sua pratica esperienzialità spirituale.

Siamo invitati a questo anche dall’esortazione di papa Francesco che il 4 ottobre 2013, ad Assisi, ci ha sollecitati ad essere segno di unità della comune identità francescana.

Sono soprattutto questi i motivi che ci hanno mosso nella decisione presa lo scorso 2 ottobre nel nostro abituale incontro annuale ad Assisi di lavorare per l’istituzione a Roma di un’unica Pontificia Università Francescana. Crediamo infatti che sia giunto il tempo di una significativa trasformazione delle nostre attuali presenze nel mondo accademico romano, le cui forze non devono continuare ad essere divise, ma raccolte nell’identità che ci accomuna anche nel campo del ministero intellettuale.

A partire da questo patrimonio esistente vogliamo fare un deciso cammino, espressione di novità e di unità, per una presenza sempre più qualificata dal punto di vista ecclesiale e universitario, che sappia convogliare le forze per un servizio intellettuale più significativo ed efficace.

Crediamo che il progetto di un’unica Università Francescana si collochi nella missione di evangelizzazione propria della Chiesa, che intende permeare “della virtù dello stesso Vangelo i modi di pensare, i criteri di giudizio, le norme d’azione” dell’uomo (Sapientia Christiana, n.1).

Quale espressione accademica unitaria della Famiglia francescana il suo impegno sarà attento nel valorizzare la peculiarità “sapienziale” del primato dell’amore propri della Scuola francescana, offrendo nuovo vigore a quella via affettiva, che nella storia è stata variamente esplorata.

È una tradizione di pensiero ed esperienza che oggi, illuminata dalla riflessione ecclesiale contemporanea, provocata dalle domande e dalle istanze dell’uomo e delle culture, può fungere da rinnovato strumento concettuale, per esprimere con le parole dell’uomo di oggi la bellezza della vita divina che ci abita per grazia.

I docenti dei Centri accademici romani sono già stati contattati e intendiamo avvalerci particolarmente del loro prezioso contributo nel cammino che ci attende per realizzare questo impegnativo, ma anche affascinante progetto. Sappiamo anche che in Vaticano, fino ai massimi livelli, ci si rallegra molto per questa iniziativa, che corrisponde anche alle indicazioni della Congregazione per l’Educazione cattolica alle Università romane.

Abbiamo, per questo, dato mandato alle Segreterie di Formazione e Studi delle nostre Famiglie di formare un gruppo di coordinamento che elabori un percorso a tappe che porti a questa nuova realtà accademica entro la Pasqua del 2018. Chiediamo la collaborazione di tutti affinché cresca e si sviluppi questo germoglio di vitalità francescana che testimonia anche un desiderio di unità, riconciliazione e creatività di cui il mondo ha bisogno.

Vostri ministri e servi

____________________
Fr. Marco Tasca, OFMConv
Fr. Mauro Jöhri, OFMCapp
Fr. Michael A. Perry, OFM 
Fr. Nicholas Polichnowski, TOR


Roma, 29 novembre 2015, Festa di Tutti i Santi Francescani